Sulle tracce di Vivian Maier

Vivian Maier nacque a New York il 1 febbraio 1926, ma trascorse con la mamma Maria Jaussaud un periodo della sua infanzia nella regione del Champsaur : dal 1932 al 1938 frequentò le scuole a Saint Julien, piccolo comune confinante con Saint-Bonnet, in età adulta ritornò in quei luoghi tra il 1950-51 e nel 1959, dove con la macchina fotografica riprese immagini della vita quotidiana di quella regione.

In occasione della mostra fotografica dedicata alla grande artista intitolata “Dans l’ objectif de Vivian Maier” , svoltasi al Ecomuseo di Pisancon, è nata l’idea di seguire le sue tracce in un pellegrinaggio laico per scoprire luoghi e paesaggi dove la giovane artista trascorse la sua giovinezza ed insieme ammirare alcune sue fotografie, scattate sul territorio.

 

 

 

 

La bellezza dei panorami, l’atmosfera di serenità e pace che vi regna e la curiosità di visitare l’esposizione ci hanno permesso di ammirare gli aspetti naturali di una regione ricca di splendidi scenari.

L’esposizione era composta da 13 bacheche che accoglievano provini inediti delle fotografie di Vivian, in ciascuna bacheca la sequenza del racconto per immagini era composto di 12 fotografie di piccolo formato corrispondenti a paesaggi e scene di vita quotidiana ritratti con naturalezza da Vivian: per citarne alcune vi erano splendide immagini del mercato di Gap, la diga di Serre-Poncon, scenari di attività agricole in ambiente rurale riprese a Saint-Bonnet.

Erano presenti anche alcuni oggetti personali della fotografa e splendide immagini dei suoi autoritratti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *